Il programma terapeutico

Il programma è personalizzato sulle esigenze di ciascun utente. Particolare rilievo è dato al lavoro psicologico, alle attività psicocorporee e al rapporto con la famiglia.

Strutturato nelle classiche fasi – accoglienza, residenzialità e reinserimento – prevede incontri di terapia di gruppo e colloqui di psicoterapia individuale settimanali,  che si  associano a un piano articolato di attività giornaliere.  Durante il percorso sono previsti, qualora possibile e opportuno, incontri di valutazione e terapia con la famiglia, condotti da psicoterapeuti di orientamento sistemico. La costante  presenza in sede di uno psichiatra permette di valutare e trattare  eventuali disturbi psichici associati. Sono regolarmente effettuati, in una  sede distaccata dalla comunità, dei gruppi per i familiari, con cadenza quindicinale e condotti da terapeuti di orientamento sistemico.  Oltre alla parte clinica, il programma prevede una serie di attività psicocorporee (Yoga, Shiatsu, Tai Chi Chuan, Meditazione), e di terapie espressive (Musicoterapia e Arteterapia), condotte da esperti accreditati e praticate regolarmente per tutto l’arco del percorso. Nel corso dell’anno sono effettuate inoltre attività culturali e ludiche (gite, escursioni, cineforum) svolte anche per più giorni e fuori sede. Al termine del programma è prevista una fase di reinserimento sociale e lavorativo attraverso un costante affiancamento psicologico e la progressiva apertura all’autonomia e distacco dal supporto comunitario. Sono previsti poi incontri di valutazione post dimissioni nei mesi successivi alla fine della residenzialità. Il tempo di permanenza all’interno della struttura è indicativamente della durata di un anno, ma vanno considerate le diverse esperienze e peculiarità di ciascuno.